Clap! Clap!

Il laboratorio del Dottor Bishop

-I suoi genitori dovevano avere il senso dell’umorismo.
– E’ vero: ridevano come dei pazzi quando mi hanno buttato fuori di casa a calci nel culo.”

per

Chi mi conosce sa quanto io “diffidi” dei moderni scrittori italiani: di essi, solo Licia Troisi è riuscita a colpirmi favorevolmente sul serio. Questo prima di leggere “Per Ironia della Morte” di Claudio Vergnani.
Ora, visto il mio stile di recensore logorroico ed esaustivo, mi sembra giusto, secondo il mio motto “la più grande opera d’arte è l’artista”, parlare prima dell’autore.
Vergnani,  modenese, è un ex studente di legge, ex liceale classico, ex vigile del fuoco, ex militare e moltissimi altri “ex”.
E’ una persona coltissima, e questo si denota anche nel suo stile di scrittura, ed è IL pessimista: il “Pessimismo Cosmico Vergnanesco” è ormai una corrente filosofica riconosciuta. In un’intervista, alla domanda “chi sei?” ha risposto “Ti direi che sono un…

View original post 971 altre parole

Annunci